Geofisica Misure s.n.c.


Geophysical surveys and monitoring of land and artifacts.

Carotaggi Archeologici

I carotaggi archeologici vengono eseguiti “a secco”, allo scopo di conservare i caratteri dei suoli campionati in continuo nella perforazione. Sono realizzati in genere dopo aver individuato eventuali “bersagli” tramite prospezioni geofisiche indirette (geoelettriche, radar, elettromagnetiche e magnetiche). Si utilizzano appositi carotieri di diametro tra 80 e 101 mm e lunghezze di 60-80 cm.

L’interpretazione degli orizzonti di suolo attraversati (pedostratigrafie) consente di stimare gli spessori degli strati archeologici, verificare la presenza di strutture sepolte, ricostruire, mediante analisi specialistiche su campioni di suolo, i paleoambienti e i rapporti con le frequentazioni umane nel tempo.